Neuromarketing: rilevazione dei dati biometrici durante lo shopping

Neuromarketing comunicazione Alessandra Brusegan

L’ho fatto! Lo volevo fare da molto tempo… ho finalmente avuto la mia occasione. E a fornirmela è stata direttamente BrainSigns, una società (spin-off dell’Università La Sapienza di Roma) che si occupa proprio di ricerche di neuromarketing fondate sulla rilevazione di dati biometrici. Io ho scelto di provare la simulazione di un acquisto in realtà … Leggi tuttoNeuromarketing: rilevazione dei dati biometrici durante lo shopping

Cosa sono i drivers of influence?

euristics biases influence neuromarketing

Cosa sono i drivers of influence? Semplifichiamo: i drivers of influence sono delle strategie/scorciatoie da utilizzare per influenzare il modo in cui le persone percepiscono una qualsiasi situazione o comunicazione. Ognuna di queste strategie è una specie di ricetta che, all’interno, combina uno o più bias cognitivi.  I drivers of influence sono quindi dei pattern di persuasione che sfruttano la potenza incredibile e … Leggi tuttoCosa sono i drivers of influence?

Quali sono i bias cognitivi più potenti?

euristics biases neuromarketing

Negli ultimi 30 anni lo studio intrecciato della psicologia, della sociologia e dell’economia del processo decisionale delle persone ha confutato tanti degli assiomi su cui si è basata per un secolo l’economia neoclassica. Kahneman, Tversky e Slovic ma anche Thaler, Shefrin e Statman, Damasio, Loewenstein, Ariely hanno messo le basi per le teorie comportamentali: la behavioural science, behavioural economy e behavioural finance anche.  … Leggi tuttoQuali sono i bias cognitivi più potenti?

Euristiche, queste sconosciute

euristics neuromarketing

Quando si parla di euristiche, si parla anche di bias cognitivi. Insieme, questi due elementi sono l’impronta dell’imperfezione con cui ragioniamo noi sapiens sapiens. Ormai non ci sono dubbi: sono le neuroscienze e la psicologia le due sfere più importanti su cui dovrà concentrarsi, d’ora in avanti, chi lavora nell’ambito della comunicazione. E intendo la comunicazione a tutti i livelli, quella connessa … Leggi tuttoEuristiche, queste sconosciute

Come sono cambiate le persone dopo il primo anno di pandemia?

Alessandra Brusegan marketing

Come sono cambiati i bisogni delle persone dopo la pandemia? Di cosa hanno paura? Cosa ha perso di importanza? E cosa, invece, è diventato cruciale? L’incertezza degli ultimi mesi, i divieti, le restrizioni e la paura che abbiamo provato hanno cambiato, e qualche volta invertito, le priorità di tutti noi e, quindi, rimesso in ordine … Leggi tuttoCome sono cambiate le persone dopo il primo anno di pandemia?

Dove si cerca l’emozione?

Alessandra Brusegan business copywriter

Si sa: più che esseri pensanti che provano emozioni, noi – sapiens sapiens – non siamo altro che esseri incredibilmente emotivi che, tra le altre cose, pensano. E l’economia comportamentale, da trent’anni ormai, dimostra che è l’emozione che guida le nostre scelte di acquisto e le nostre decisioni a livello più profondo. Siamo emotivi e permeabili a tantissimi elementi, ma quali? … Leggi tuttoDove si cerca l’emozione?

Il Marketing sensoriale

marketing sensoriale feel sense think act relate

Il marketing sensoriale viene definito dal mondo accademico come il “marketing che coinvolge i sensi del consumatore e ne influenza la percezione e il giudizio su un determinato prodotto, guidandone il comportamento” (Krishna, 2011). Il marketing sensoriale, dunque, <coinvolge i sensi> del cliente e ne <guida il comportamento>. In altre parole, se aiuta a guidare … Leggi tuttoIl Marketing sensoriale

Le (scomode) emozioni dei clienti

Emozioni scomode trattativa convincere clienti neuromarketing

Le emozioni dei clienti, cioè? Le ricerche in tema di neuromarketing e psicologia cognitiva degli ultimi decenni ce lo confermano continuamente: il cliente non è, come si credeva, una “macchina pensante che prova emozioni”, ma è l’esatto opposto, “una macchina emotiva che pensa”. Le nostre scelte e decisioni di acquisto sono irrazionali, immotivate e guidate … Leggi tuttoLe (scomode) emozioni dei clienti