Sarà una lotta epica

Alessandra Brusegan #15JobsChallenge

“Con me va sempre a finire così.”

“È sempre la stessa storia, mi infilo sempre nelle stesse situazioni.”

“È più forte di me.”

Beato chi non si dice mai queste frasi!!!

Quando io penso al mio passato (e ad alcuni miei errori in particolare, per esempio quelli che mi hanno fatto più male) mi accorgo che c’è sempre uno schema di base che si ripete: io che dico sempre di sì. Io che non so dire di no, che ho paura di deludere, che non voglio sembrare una stronza, che decido di accettare, di accogliere, di ascoltare, di provare, di non rifiutare. 

Sembra una forza gravitazionale a cui non so resistere. Sembra la mia vocazione, il mio destino. Ma non lo è. In verità è solo il modello mentale con cui sono abituata a reagire da 41 anni ormai.

Non è il mio destino. È il mio passato.

Gustav Jung scriveva: Until you make the unconscious conscious, it will direct your life and you will call it fate.

E io me ne accorgo con sempre maggiore lucidità. In pratica succede che è la mia mente che decide per me, senza chiedermi il permesso. Sceglie lei e non a caso: sceglie sulla base delle informazioni che ha raccolto in questi anni. Lei è attento e diligente, prende nota di tutto e passa un sacco di tempo a rivedere gli appunti, a riguardare e ripetere le scene passate e a cercare di prevedere il futuro. 

Si è sicuramente accorta che la mia assertività mi ha sempre fatto sopravvivere, mi ha sempre regalato approvazione e stima, non mi ha mai escluso né incolpato! Certo, essere assertivi ha un costo, ma porta un risultato e tutto, qui, sembra improntato a questo atteggiamento. 

Ma io ORA voglio altro: voglio correre il rischio di dire di no e di sentirmi dire di no. Voglio dire la mia a costo di sembrare maleducata, voglio vedere se davvero verrò esclusa, voglio porte in faccia, non voglio protezioni.

E voglio che sia questo atteggiamento a guidarmi e non il solito vecchio arcinoto modello di sicurezza.

Purtroppo però la mia intenzione qui lotta contro un software potentissimo che non è fatto di pura volontà ma di ormoni e neurotrasmettitori che comandano i miei muscoli, guidano le mie reazioni e decidono le mie emozioni.

Questa #15JobsChallenge sarà una lotta epica, il bene contro il male, la mente contro l’istinto.

Il futuro contro il passato.

Stay tuned!

⇐⇐⇐LEGGI ARTICOLO PRECEDENTE ⇐⇐⇐

➜➜➜LEGGI ARTICOLO SUCCESSIVO ➜➜➜

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.