Euristiche, queste sconosciute

euristics neuromarketing

Quando si parla di euristiche, si parla anche di bias cognitivi.

Insieme, questi due elementi sono l’impronta dell’imperfezione con cui ragioniamo noi sapiens sapiens.

EURISTICHE: sono procedimenti/ragionamenti mentali intuitivi ma sbrigativi, vere e proprie scorciatoie che ci fanno decidere in fretta e sulla base dei pochi elementi che abbiamo a disposizione. Incredibile che, nonostante la pressapochezza che li caratterizza, questi ragionamenti veloci e spannometrici sono addirittura in grado di lasciarci una sensazione di “piena “razionalità”.

E allora, perché non generare volontariamente euristiche per muovere clienti e lettori ad indirizzarsi su alcuni pattern, come i drivers of influence, favorevoli al messaggio che vogliamo comunicare?

Le più utilizzate (e potenti) sono:

  • l’euristica della simulazione
  • l’euristica dell’ancoraggio
  • l’euristica della rappresentatività
  • l’effetto dotazione

In questo pezzo ↓↓↓↓↓↓↓↓ che ho curato personalmente per SoloFinanza, ne parlo in modo molto più diffuso:

https://www.solofinanza.it/05092020/euristiche-per-il-marketing-e-la-comunicazione/17676

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *