Come fare post coinvolgenti per il Black Friday?

Distinguere il tuo Black Friday

Fare il Black Friday o fare finta di niente? È vero che non è una nostra tradizione, ma che importa? Il mondo vuole che questo venerdì sia dedicato agli sconti e agli acquisti? Che lo sia!

Vediamo ora:

  • come distinguere il tuo Black Friday dagli altri
  • come comunicarlo in modo coinvolgente ed entusiasmante
  • se e come utilizzarlo come un investimento
  • il tempismo con cui comunicarlo.

Come distinguere il tuo Black Friday da tutti gli altri

Così, a occhio e croce, i Black Friday attesi per questo 23 novembre 2018 saranno centinaia di migliaia! Basta fare una banale ricerca su Facebook o Instagram o Google per accorgersene. E sono tanti coloro che hanno già iniziato a pubblicizzarli. Questo per dire che il contesto comunicativo è decisamente affollato e il pubblico sarà subissato di messaggi dei vari Black Friday.

Come distinguere il proprio Black Friday da tutti gli altri?

Pubblicità stampata, cartelloni, poster e vetrine, ma anche mail, newsletter,  sms, annunci sponsorizzati via social: tutti a promuovere i proprio black friday. La frequenza con cui queste promozioni appariranno alle persone sarà altissima, talmente alta che in tanti smetteranno di “vederle”: le immagini a sfondo nero, le scritte bianche e le percentuali di sconto passeranno davanti ai loro occhi senza suscitare più né interesse né altro.

Come fare per comunicare il Black Friday in modo più coinvolgente, evidente ed efficace?

Occorre renderlo diverso, occorre (di nuovo) distinguersi.

Per rendere il proprio messaggio (sul web soprattutto) più particolare e unico non bisogna necessariamente cambiare la formula, basta cambiare qualche addendo. O meglio, non serve inventare un Black Friday a dicembre oppure allungarlo facendolo durare per una settimana, meglio puntare a differenziarsi mantenendo la sostanza. Questa operazione si può fare sia dal punto di vista solo formale, sia da quello del contenuto, oppure puntando ad una comunicazione mirata che unisca al massimo i due elementi. 

Se, poi, hai bisogno di aiuto io sono qui: alessandra.brusegan@gmail.com

Veste grafica del Black Friday

Per emergere bisogna distinguersi almeno visivamente:

  • tingendo i messaggi di un colore diverso (NON nero), rosso, giallo, azzurro o qualsiasi altro colore luminoso, che brilli in un mare di nero;

Per prodotti green, bio, ecologici, sostenibili o per i garden, le farmacie e i negozi di fiori

  • scrivendo Black Freeday o Block Friday o B-Lack Fry-day: per una questione fisio-neurologica i nostri occhi – abituati a certe scritte – si accorgono immediatamente di un errore di battitura o di una ortografia diversa.

  • proponendo un’immagine al rovescio, come questa che ho scelto per l’articolo

Distinguere il tuo Black Friday
Come comunicare Black Friday in modo coinvolgente

  • o anche abbinando un’immagine scelta per stupire, colpire, attirare, interessare, intrattenere, divertire o altro.

Contenuto dei post sul Black Friday

Mostra al tuo pubblico che il tuo Black Friday ha un significato diverso: racconta che non è solo uno sconto: è un’occasione per scoprirti, per fare qualcosa di diverso, per investire e non solo spendere.

Per esempio:

  • Black Friday come terapia

Recenti studi confermano che il Black Friday aumenta il livello di dopamina nel sangue!

  • Black Friday come evasione

E prenditi un Black Friday libero!!

  • Black Friday per trovare i regali per tutti

A che punto sei con i regali di Natale?

Comunicare il Black Friday in modo coinvolgente

Dunque, abbiamo detto che si tratta di abbinare una veste grafica ad un contenuto che trasmetta il valore del Black Friday per te o per i tuoi clienti. E il punto è proprio questo: cosa vuoi trasmettere a questo proposito? Perchè aderisci al Black Friday? Cosa vuoi che veda il pubblico di te e della tua azienda? È da queste risposte che dipende poi lo stile della tua comunicazione e la modalità con cui lo dovrai esprimere.

E ricorda che qui non si tratta solo di promuovere una giornata di sconti, questa è un’occasione da sfruttare. In inglese si direbbe take advantage che io tradurrei (violentemente) in PRENDERSI UN VANTAGGIO: superare gli altri, mettersi in mostra, farsi vedere, leggere e valutare.

Perchè non fare qualcosa di diverso questa volta? E se non funziona? Non fa niente! Sarà per la prossima volta: soppesiamo gli elementi. Qui, il rischio che uno stile comunicativo (adottato una volta soltanto) metta in crisi la tua identità, la tua reputazione e il tuo brand non è alto e, comunque, NON ha conseguenze drammatiche. Al massimo non attirerai clienti a cui vendere ad un prezzo stracciato!

Se invece l’azzardo funziona, ecco che avrai trovato un modo nuovo di parlare, un tono di voce o un atteggiamento utile a farti ascoltare.

Ogni passo che farai nella direzione di una comunicazione che sia più tua, più a fuoco, più centrata e più in linea con i tuoi valori è un passo avanti nel percorso del tua identità aziendale.

Mettiamola in forma di provocazione: tu fai il Black Friday perché lo fanno tutti? Ok. Perchè no? Oppure, lo fai per premiare i tuoi clienti più affezionati con degli sconti su quello che amano? O, ancora, l’obiettivo è attrarre qualcuno di diverso, nuovi clienti, puntando ad un target cui di solito non ti rivolgi? O è un po’ tutto? Bene. Purché si abbia una base da cui iniziare. Si può fare una comunicazione, un post o una strategia per ciascuno dei target, senza necessariamente puntare su uno soltanto. Ma si deve comunicare in modo diverso con ciascuno dei destinatari.

Premiare i clienti!

Ad esempio: se il tuo black friday serve a premiare, a regalare qualcosa ai tuoi clienti, allora la forma migliore con cui comunicarlo è proprio quella del premio, del dono, del riconoscimento.  Con questo obiettivo, ad esempio, puoi pensare anche di comunicarlo un po’ prima ai tuoi clienti: con un messaggio, un cartello in negozio o una newsletter dedicata.

Sconto del 50% ai nostri MIGLIORI clienti

Convincere i curiosi!

Se, invece, vuoi puntare ai curiosi, a quelli che sono tentati ma non hanno mai comprato da te, non si sono mai lanciati davvero verso uno dei tuoi servizi, allora si può puntare su due temi:

  • la scarsità: ovvero il vecchio e consunto concetto di marketing per cui si tende a mettere l’accento sulla rarità dell’evento o sul limitato numero di persone/prodotti che potranno beneficiarne. Questo con lo scopo di accrescerne il valore percepito. 

La promozione vale SOLO per 1 giorno. Unica e ultima occasione.

  • la scoperta: invitare i curiosi e gli indecisi a scoprire finalmente i tuoi servizi. Mostra loro che quello che troveranno varrà lo sforzo, che scopriranno di potersi fidare.

Scopri come lavoriamo

Trovare nuovi clienti!

E infine l’ultima categoria di persone: quelli che non ti conoscono, che non ti hanno mai sentito nominare o che non credono tu abbia nulla di buono da offrire. In sostanza i più interessanti… ma anche i più difficili da coinvolgere.

Una cosa è certa, non sarà una promozione al 50% a convincerli, ci vuole di più e – con tutta probabilità – un Black Friday non basterà. Ma tanto vale provarci! Per loro è il caso di studiare un messaggio che faccia leva sul risultato del tuo prodotto, sui vantaggi che otterrebbero se lo acquistassero. Un percorso dentro i loro cuori per mostrare che tu hai le carte per accontentarli, per risolvere i loro guai, per aiutarli a fare bella figura.

Con i nostri servizi, il risultato è assicurato.

Rilassati, stavolta sei in buone mani.

Una prospettiva nuova, mooolto allettante!

Il tuo Black Friday come investimento

Attirare con uno sconto del 40% o del 50%, con un prendi 3 paghi 2 o con qualsiasi altra formula commerciale è – comunque – un investimento per te. Sono prezzi ridotti che oltre ad un incremento delle vendite (spero per te!) possono portare qualche altro vantaggio.  Sfrutta quest’occasione!

Per:

  • conoscere meglio i tuoi clienti: proponi un piccolissimo questionario, ad esempio su quali servizi gli piacerebbe vedere abbinati al tuo, sul tuo livello di prezzi, su cosa migliorerebbero del tuo prodotto. Oppure estendendo l’ambito e puntando a comprendere di quali altre nicchie fanno parte: dove fanno la spesa, cosa gli piace vedere in offerta, dove acquistano di solito la frutta, che cosa vedono in tv, se preferiscono lo streaming. Tutte queste possono rivelarsi informazioni utili per le ue prossime campagne o iniziative.
  • capire cosa funziona con loro e cosa non va: proponi sconti diversi su temi o categorie di prodotti differenti per capire quali sono i tuoi best seller, per renderti conto dei reali benefici di uno sconto. Se, ad esempio, un prodotto non funziona nemmeno se è scontato del 50% allora significa che lo stai vendendo nel contesto sbagliato o non lo stai valorizzando o forse non è proprio adatto alla tua nicchia. 
  • migliorare la tua reputation e la tua immagine: offri lo sconto e chiedi una recensione positiva, ad esempio: non dimenticarti di lasciare la tua preziosa opinione! Aiutaci a farci conoscere! Scrivi su Google cosa pensi del nostro servizio!
  • raccogliere dati e informazioni per future comunicazioni commerciali: cogli l’occasione per prenderti le mail dei clienti o i loro numeri di telefono. Scarica da internet una semplice informativa privacy con specifico consenso per le informazioni commerciali (GDPR compliant) e proponi lo scambio ai tuoi clienti. O chiedi il numero di un loro amico che potrebbe essere interessato alla tua azienda e regala uno sconto per un futuro acquisto o una tua consulenza dedicata. 

Il tempismo con cui comunicarlo

Attenzione al tempismo della tua comunicazione ma anche al rischio di cannibalizzazione, ovvero al rischio di perdere clienti nei giorni precedenti a causa della promozione.

Tutti aspettano il Black Friday!

Anticipare troppo la comunicazione sul Black Friday potrebbe metterti in difficoltà con le vendite dei giorni precedenti perchè chi, per esempio, sta pianificando di comprare qualcosa da te, potrebbe aspettare venerdì 23 per farlo godendo di un prezzo inferiore. Ma attenzione anche a non comunicarlo all’ultimo secondo (es. venerdì mattina!!): le persone sceglieranno prima a quali Black Friday partecipare e una volta speso il proprio budget, è presumibile che non si dedicheranno a nessun altro acquisto.

L’ideale è anticipare la comunicazione al mercoledì pomeriggio, o al massimo a giovedì 22 novembre 2018. Anche perchè il rischio è che alle persone il messaggio arrivi troppo tardi. Facebook, ad esempio, ha un algoritmo che di questi tempi è decisamente rallentato ed è possibile che alle persone l’annuncio o il post condiviso appaia solo il giorno dopo il Black Friday!

Se, poi, hai bisogno di aiuto io sono qui: alessandra.brusegan@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *